Recensione iPhone 15: gli altri sembreranno vecchi (perché sceglierlo e perché no)

RockedBuzz
By RockedBuzz 14 Min Read

hqdefault

Emanuele Cisotti

Emanuele Cisotti
del 03 ottobre 2023, 17:30


Recensione Apple iPhone 15

iPhone arriva alla versione 15 e oggi recensiamo quella che viene spesso definita la versione “base”, ma che di “base” in realtà ha solo il nome. Scopriamolo nella nostra recensione completa di iPhone 15.

Apple iPhone 15 (128 GB) - nero


Apple iPhone 15 (128 GB) – nero


979,00 €


Vedi l’offerta


PRO

Schermo al prime
Ottima autonomia
Software impeccabile
Ottime fotocamere

CONTRO

Schermo a 60Hz
Manca una lente zoom
Ricarica non velocissima
Niente always-on show

Confezione

All’interno della confezione di questo iPhone 15 troviamo il nuovo cavo in corda USB-C/USB-C e la manualistica. Per fugare ogni dubbio: ovviamente il caricabatteria non è incluso in confezione.

Costruzione ed Ergonomia

apple iphone 15 def 06 crop resize

iPhone 15 è molto simile al suo predecessore. Ad un occhio poco attento l’unica differenza davvero percettibile sarebbe la scelta dei nuovi colori, tutti estremamente tenui. Noi preferivamo le soluzioni più accese del passato, ma è chiaro come advert Apple serva una scelta differenziante advert ogni generazione. Poco male, se anche voi non apprezzate i colori sbiaditi potete optare per una delle tantissime cowl a disposizione. Lo smartphone in mano si tiene molto bene il bordo che unisce il body in alluminio con i due vetri Ceramic Shield è poi leggermente più smussato, per una presa ancora migliore. Rispetto a tanti concorrenti lo smartphone si può definire anche compatto. Non è un caso se esiste una versione Plus più grande.

Lo smartphone pesa solo 171 grammi e ha ancora una volta la certificazione contro acqua e polvere con customary IP68. Rimane al suo posto anche l’interruttore per la suoneria, che a nostro parere rimane più utile rispetto all’motion button di iPhone 15 Pro, almeno per una buona fetta di pubblico (ma ne riparleremo nella recensione di iPhone 15 Pro).

Hardware

apple iphone 15 def 07 crop resize

Dopo un anno di pausa, che ha permesso advert Apple di differenziare la serie base da quella Pro, iPhone 15 torna advert aggiornare il suo processore e lo fa con l’Apple A16 che trovavamo lo scorso anno su iPhone 14 Pro. Si tratta di un rodatissimo e apprezzatissimo processore a 4 nanometri con frequenza massima di 3,46 GHz e processore grafico a 5 core. Abbiamo poi 6 GB di RAM e tagli di memoria da 128, 256 o 512 GB, tutti come sempre non espandibili.

Ottima la connettività: 5G, Wi-Fi 6, Bluetooth 5.3, supporto alla connettività satellitare di emergenza, ultrawideband 2 e soprattutto una nuova porta USB-C.

Se da un lato possiamo finalmente dire… “finalmente!” dall’altro va anche considerato che tanti utenti si sono riempiti le case, le auto e gli uffici di cavi lightning che diventeranno così desueti. Poco male, la tecnologia avanza. Rimproveriamo solo a Apple di non averlo fatto prima e di aver aspettato che l’Europa la mettesse spalle al muro. Chiusa questa parentesi sembra quasi un sogno di avere una porta USB-C su un iPhone. In questo modo potrete usare lo stesso cavo per tutti, ricarica, ricarica di altri smartphone usando il vostro iPhone, scambio dati e collegamento advert altri accessori, tutti con lo stesso customary. La velocità è inferiore ai 500 Mbps, ed è un peccato, ma molti non noterebbero la differenza, considerando che è la stessa velocità della vecchia porta e che supporta comunque l’uscita video (cosa che molti smartphone Android non fanno invece). Molto buono l’audio stereo di questo smartphone.

Fotocamera

img 0060 crop resize

iPhone 15 riceve un aggiornamento della sua fotocamera principale che passa a 48 megapixel, sempre stabilizzata otticamente e con apertura ƒ/1.6. Scatta a 24 megapixel (più del passato), oppure a 48 megapixel con l’apposita opzione. Nell’app di scatto abbiamo anche un tasto per lo zoom 2x, che in realtà non fa altro che creare un ritaglio del sensore principale. Non manca poi la grandangolare da 12 megapixel ƒ/2.4. Frontalmente il sensore rimane da 12 megapixel ƒ/1.9, sempre accompagnato dai sensori Lidar, che permettono quindi di migliorare l’effetto ritratto anche in modalità selfie.

Le modalità di scatto rimangono a grandi linee gli stessi del passato, ma troviamo comunque una bella novità. È possibile infatti scattare in modalità automatica e poi attivare la modalità ritratto se la foto ritraeva una persona o un animale. Comodissimo, considerando che spesso dopo aver scattato una foto al volo ci si rende conto che in modalità ritratto sarebbe probabilmente venuta meglio, ma ormai il momento è passato.

Le foto sono nitide, luminose, con colori naturali e gradevoli e di notte le immagini sono ancora molto buone. Solo in rari casi forse avremmo preferito le immagini un po’ più luminose, ma niente che non si possa aggiustare dalla galleria. Buoni anche i selfie e discrete le foto dalla grandangolare, che fra tutte è forse la fotocamera meno incisiva.

Ottima la parte video, da tutti i sensori, fino al 4K a 60fps. Eccezionale, almeno confrontandolo con la concorrenza nel passare da una fotocamera all’altra durante la registrazione video. Le immagini sono stabili, estremamente luminose anche grazie alla registrazione in HDR in automatico, cosa che i concorrenti fanno solo se selezionata (e perdendo sempre un po di stabilità o fluidità).

img 0002 w1200

Guarda il file originale

img 0003 w1200

Guarda il file originale

img 0001 w1200

Guarda il file originale

img 0004 w1200

Guarda il file originale

img 0006 w1200

Guarda il file originale

img 0005 w1200

Guarda il file originale

img 0007 w1200

Guarda il file originale

img 0009 w1200

Guarda il file originale

img 0008 w1200

Guarda il file originale

img 0010 w1200

Guarda il file originale

img 0012 w1200

Guarda il file originale

img 0011 w1200

Guarda il file originale

img 0013 w1200

Guarda il file originale

img 0017 w1200

Guarda il file originale

img 0015 w1200

Guarda il file originale

img 0018 w1200

Guarda il file originale

img 0022 w1200

Guarda il file originale

img 0021 w1200

Guarda il file originale

img 0024 w1200

Guarda il file originale

img 0027 w1200

Guarda il file originale

img 0028 w1200

Guarda il file originale

img 0026 w1200

Guarda il file originale

img 0029 w1200

Guarda il file originale

img 0033 w1200

Guarda il file originale

img 0031 w1200

Guarda il file originale

img 0034 w1200

Guarda il file originale

img 0036 w1200

Guarda il file originale

img 0039 w1200

Guarda il file originale

img 0040 w1200

Guarda il file originale

img 0035 w1200

Guarda il file originale

img 0041 w1200

Guarda il file originale

img 0043 w1200

Guarda il file originale

img 0042 w1200

Guarda il file originale

img 0044 w1200

Guarda il file originale

img 0045 w1200

Guarda il file originale

img 0046 w1200

Guarda il file originale

img 0047 w1200

Guarda il file originale

img 0048 w1200

Guarda il file originale

img 0049 w1200

Guarda il file originale

img 0050 w1200

Guarda il file originale

img 0051 w1200

Guarda il file originale

img 0053 w1200

Guarda il file originale

img 0054 w1200

Guarda il file originale

img 0055 w1200

Guarda il file originale

img 0056 w1200

Guarda il file originale

hqdefault

Display

apple iphone 15 def 013 crop resize

Lo schermo di questo iPhone 15 è da 6,1 pollici ed è in tecnologia OLED. Abbiamo una nuova luminosità di picco di ben 2.000 nits, al prime della categoria e ovviamente quindi anche il supporto advert HDR10.

La risoluzione è superiore al FullHD+ ed è ancora una volta di 1179 x 2556 pixel e purtroppo non troviamo il supporto all’all the time on show, che sappiamo però tecnicamente essere possibile (su iPhone 14 Pro). Quello è anacronistico, perché iniziava advert esserlo già lo scorso anno, è il refresh price a 60 Hz. Se è vero che su Android questa differenza si vedrebbe maggiormente vista l’eccellente fluidità “nativa” di iOS, ma è comunque qualcosa che nel 2023 avremmo voluto vedere. A prescindere.

Una bella novità è la presenza della dynamic island che abbiamo imparato a conoscere lo scorso anno sui modelli Pro. Si tratta della “pillola” in alto sul show che sostituisce il notch. Si tratta di una novità che riguarda comunque principalmente l’aspetto estetico e quello funzionale, piuttosto che il show.

Software

iPhone 15 arriva sul mercato con iOS 17 (qui la recensione con tutte le novità). Le novità non sono poche, anche se, come succede da molti anni, nessuna di queste potrebbe essere definita davvero recreation changer.

Difficile anche chiedere molto di più advert un sistema così maturo e che ora punta principalmente alle rifiniture, alla semplificazione di alcuni processi e alla personalizzazione. Uno di questi esempi è il nuovo AirDrop, che già advert oggi è una delle function che distinguono in modo molto chiaro gli iPhone e che adesso funziona semplicemente avvicinando due iPhone aggiornati advert iOS 17 con il contenuto che si vuole condividere aperto sulla schermata principale.

Altre funzionalità software program che ancora sono inarrivate dalla concorrenza: l’integrazione senza pensieri con iCloud, l’integrazione con l’ecosistema di dispositivi dell’azienda e la gestione delle varie modalità di utilizzo di Full Immersion. Ben vengano anche tutte le funzionalità di personalizzazione più recenti, che di sicuro faranno sentire eventuali utenti Android più a casa (anche se la casa ha finiture più eleganti e di buon gusto).

img 0057 orig

img 0058 orig

img 0059 orig

img 0060 w1200

img 0061 orig

img 0062 orig

img 0063 orig

Autonomia

La batteria cresce leggermente rispetto alla precedente generazione e arriva ora a 3.349 mAh.

Si tratta di un valore nella media di tutti i vari iPhone, anche se potrebbero sembrare pochi advert un utente Android. La verità è che l’ottimizzazione e i consumi energetici viaggiano su binari completamente diversi. Qui arrivare a advantageous giornata con una singola carica è la norma. Con un utilizzo blando potrete superare anche i due giorni con una singola carica. Qualcosa che di sicuro non potreste dire dei concorrenti. È vero quindi che la ricarica è ancora “lenta” a 20W, ma non la consideriamo una mancanza grave su un dispositivo con un’autonomia simile. Bene per la presenza della ricarica wi-fi a 15W.

Prezzo

iPhone 15 costa 50€ in meno di iPhone 14 al lancio. Parliamo di 979€, ovvero una cifra non per tutti, ma considerando che negli ultimi mesi abbiamo elogiato le aziende che non hanno aumentato i loro prezzi, poche sul totale, non possiamo che fare lo stesso per Apple che li ha addirittura abbassati.

È vero che la causa principale di questo abbassamento potrebbe essere stato il nuovo bilanciamento del cambio euro-dollaro, ma poteva comunque essere un pretesto per Apple per lasciare i prezzi uguali e nessuno si sarebbe attaccato alla questione del cambio. Ci vogliono 1.109€ per la variante da 256 GB e 1.359€ per quella da 512 GB.

Apple iPhone 15 (128 GB) - nero


Apple iPhone 15 (128 GB) – nero


979,00 €


Vedi l’offerta


Apple iPhone 15 (256 GB) - nero


Apple iPhone 15 (256 GB) – nero


1109,00 €

1190,00 €
-7%


Vedi l’offerta


Apple iPhone 15 (512 GB) - verde


Apple iPhone 15 (512 GB) – verde


1359,00 €


Vedi l’offerta


apple iphone 15 def 02 w1200

apple iphone 15 def 01 w1200

apple iphone 15 def 03 w1200

apple iphone 15 def 04 w1200

apple iphone 15 def 05 w1200

apple iphone 15 def 06 w1200

apple iphone 15 def 07 w1200

apple iphone 15 def 08 w1200

apple iphone 15 def 09 w1200

apple iphone 15 def 010 w1200

apple iphone 15 def 012 w1200

apple iphone 15 def 011 w1200

apple iphone 15 def 013 w1200

Giudizio Finale


iPhone 15

iPhone 15 è migliorato non poco: migliora la fotocamera, la luminosità del show, il processore (con tutto quello che ne consegue) e guadagna il supporto satellitare. Introduce poi la porta USB-C e la dynamic island che faranno istantaneamente sembrare i modelli precedenti “vecchi”. Non che lo siano davvero, ben inteso. Quello che non è cambiato resta al prime: connettività, supporto MagSafe, tantissimi anni di aggiornamenti e un eccellente qualità costruttiva. Peccato per lo schermo a 60Hz: i possessori di un vecchio iPhone non vedranno la differenza, ma alcuni utenti Android potrebbero invece rimandare il passaggio.

Sommario

Confezione 5

Costruzione ed Ergonomia 9.5

Hardware 8.5

Fotocamera 8.5

Display 8

Software 9

Autonomia 8.5

Prezzo 7

Voto finale

iPhone 15

Pro

Schermo al prime
Ottima autonomia
Software impeccabile
Ottime fotocamere

Contro

Schermo a 60Hz
Manca una lente zoom
Ricarica non velocissima
Niente always-on show

Emanuele Cisotti

Emanuele Cisotti
Vive nel mondo della telefonia dal Nokia 3210 e nel mondo di linux da Ubuntu 5.04. Se potesse vivrebbe anche in un mondo di Lego e in uno di musica elettronica.





Apple iPhone 15

Apple iPhone 15


Display
6,1″ 1179 x 2556 PX


Fotocamera
48 MPX ƒ/1.6


Frontale
12 MPX ƒ/1.9


CPU
esa 3.46 GHz


RAM
6 GB


Memoria Interna
128 / 256 / 512 GB


Batteria
3350 mAh


iOS


Scheda Tecnica


Confronta


Prezzi

iPhone 15
Recensioni Apple


Mostra i commenti

Share This Article
Leave a comment